Miele di Millefiori

Miele di Millefiori

È complicato descrivere il Miele di Millefiori in quanto la sua miscela di nettare è unica a seconda delle caratteristiche del territorio in cui è stata prodotta, del periodo dell’anno, e anche dell’andamento della stagione che può essere stata più o meno secca, umida, fresca, torrida, ventosa.

 

Tutte variabili che hanno creato combinazioni diverse nel rapporto tra i fiori e le api, a volte creando competizione tra fiori, per esempio favorendo alcuni fiori che reggono bene la siccità, a scapito di altri che amano, per produrre abbondante nettare, un caldo umido.


Quando parliamo di millefiori al plurale, pensiamo comunque a un prodotto che abbia unità di tempo e luogo, non a una miscela di mieli diversi prodotti in posti magari lontani tra loro, persino con un oceano nel mezzo.


Viste le fioriture Sarde, il Miele di Millefiori prodotto nell’isola può avere colori variabili dal molto chiaro fino all’nocciola, da cristallizzato va dal molto chiaro all’ambrato. Il gusto può variare dal delicato all’intenso.


Il suo utilizzo può essere vario in quanto è un miele non standardizzato, perciò può essere consigliato per dolcificare il latte caldo, per condire piatti in generale; è consigliato anche in alcuni formaggi tendenzialmente giovani e a pasta molle, forte spicco anche abbinato ai formaggi ubriachi.

    € 7,50Prezzo